Fondazione Arrigo e Pia Pini

Progetti di cuore e colore

Mission

Fondazione Arrigo e Pia Pini è una storica fondazione milanese che sin dalla sua costituzione nel 1998 ha avuto come cuore propulsore la mente del suo Fondatore, Arrigo Pini, imprenditore e discendente da una stirpe di filantropi quali Gaetano Pini e Paolo Pini, fondatori dei due noti istituti ospedalieri a Milano che portano il loro nome.

Nei suoi intenti fondativi Arrigo Pini mette subito al centro del suo impegno i giovani in condizioni svantaggiate e di fragilità sociale.
Scomparso Arrigo, a partire dal 2017 la Fondazione individua propri progetti artistici nel campo del muralismo urbano, attraverso i quali si rivolge attivamente a questi giovani sotto la guida artistica del collettivo Orticanoodles.

La street art, per sua definizione arte inclusiva accessibile a tutti e capace di dialogare con le comunità, diventa così arte in modalità partecipata, e coinvolge abitanti del quartiere, studenti, giovani, aprendo a questa cittadinanza attiva la fase ideativa, e in alcuni casi realizzativa, di opere murali che prendono forma e guida nelle proposte di street artists del panorama internazionale.

MANIfestival 2024

Con OBEY ricomincia MANIfestival!

Questa volta il progetto è in collaborazione con Wunderkammern Gallery Milano e si tratta del primo murale realizzato in Italia da OBEY, tra i muralisti contemporanei più famosi e influenti a livello internazionale. L’opera si inserisce nel percorso di MANIfestival, programma di Arte Urbana della Fondazione Arrigo e Pia Pini che ha già donato al Gallaratese 6 murales negli ultimi due anni con un grande lavoro insieme al quartiere.

 

OBEY in Gallaratese

MANIfestival 2023

Debutta nell’estate 2023 il primo festival di arte urbana nel quartiere Gallaratese, organizzato da Fondazione Arrigo e Pia Pini.

Dopo l’esperienza del programma M.A.N.I. (Milano Arte Natura Inclusione), che ha interessato anche questo quartiere attraverso l’opera di Fabio Petani, la Fondazione, nella sua missione di riqualificazione di diverse aree della città attraverso il coinvolgimento di alcuni protagonisti del muralismo urbano e la realizzazione di opere di arte partecipata, con l’obiettivo di creare progetti di inclusione sociale e consapevolezza estetica in ambiti urbani altrimenti spesso trascurati, porta avanti l’esperienza con un festival annuale, basato sul dialogo con le realtà associative già attive sul territorio.

  • Il primo (gigante) murale di MANIfestival è di Leticia Mandragora, in via Appennini 66.
  • Il secondo murale si chiama “Il viaggio” ed è dedicato al “Diritto all’abitare”. Opera dell’artista catalana BTOY, in via Consolini 2.  
  • Il duo artistico milanese Nabla & Zibe firma la terza opera, intitolata “Equilibrio dinamico”.
  • Medianeras, duo di artiste argentine, realizza il murale intitolato “Frequency and Rhythm”.
  • “Atlas”, il quinto e ultimo murale di MANIfestival è firmato da JDL, artista olandese.

Progetti

Progetti di design

Per il Salone del Mobile 2009 la Fondazione avvia il progetto “Design for charity”, con l’obiettivo di raccogliere fondi destinati a sostenere l’Associazione Paolo Pini onlus.

progetti artistici fondazione Pini

Dal 2017 attiva un quadro di progetti innovativi che portano l’arte urbana, nella sua forma legale e organizzata in partnership con il territorio, ovvero il “Muralismo”, a sostegno di onlus impegnate a fianco di bambini e giovani con patologie o disabilità, e le loro famiglie.

Progetti per il sociale

Oltre a workshop artistici con ragazzi disabili, la Fondazione offre e organizza soggiorni di inclusione, indipendenza e autonomia in contesti protetti e adatti alle loro esigenze, in partnership con realtà virtuose del territorio.

Arrigo Pini (1922-2003) da bambino sognava di fare il medico, fu il padre a portarlo sulla via dell’economia: studia quindi all’Università Bocconi, pur ascoltando da sempre l’influenza filantropica della famiglia, in particolare di Gaetano e Paolo Pini, fondatori dei rinomati ospedali milanesi.

Arrigo fu un filantropo e il dono più grande che fece a suo tempo, e che continua anche oggi, fu quello di mettere a servizio di un’organizzazione non-profit le competenze e le qualità di una sapiente guida gestionale e amministrativa sviluppata nel privato, in particolare dall’esperienza di imprenditore nel settore della gomma con la sua Vittoria SPA, storica azienda di pneumatici per biciclette.

Sostieni i progetti della Fondazione Arrigo e Pia Pini:
insieme daremo gioia e colore alle giornate dei giovani in condizioni di fragilità.

Dove siamo

Fondazione Arrigo e Pia Pini ha la sede in via dei Chiostri n. 1, 20121 Milano.

Resta in contatto